0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Che fare da grandi? Il dilemma della difesa comune europea

L’Unione europea è una potenza civile o un coacervo di interessi nazionali? Esiste una difesa politica comune europea? La Francia è disposta a incartare le proprie testate atomiche e spedire la valigetta con i codici a Bruxelles? Ne abbiamo parlato con Roberto Belloni, docente di Relazioni internazionali a Bologna

Articolo a pagamento

Lo sappiamo: il paywall è odioso.
Ma il nostro giornale vive solo grazie ai suoi lettori.
Per questo alcuni nostri articoli, come questo, sono riservati a chi acquista la nostra rivista e si abbona. Diamo ai nostri abbonati la rivista completa, con notizie originali e fonti e voci esclusive.
Cerchiamo di essere più indipendenti possibili perché crediamo che solo così possiamo garantire ai lettori un'informazione priva di condizionamenti.
Se anche tu credi nella nostra missione, unisciti a noi acquistando una copia o abbonandoti al progetto!

Se hai già acquistato il numero o un abbonamento, accedi qui.

Articoli correlati

Dalle navi Ong a Frontex, le elezioni europee viste dal mare 

Il nuovo Patto sull’immigrazione, Frontex, i fermi amministrativi per le navi umanitarie: la campagna elettorale per le elezioni europee punta sul tema migratorio. Per capirlo, però, bisogna osservarla dal mare

L’Unione europea ha un problema col respingimento ai confini

L’esternalizzazione delle frontiere da parte dei Paesi ai confini dell'Unione europea è un sistema sempre più utilizzato negli ultimi decenni per dis-occuparsi dei fenomeni migratori

Votare (dis)informati. Come la post verità impatta sulle elezioni

Nei periodi elettorali le fake news dilagano su temi di ogni tipo, dal cambiamento climatico alla guerra in Ucraina. Un report dell’osservatorio europeo sui media digitali (Edmo) analizza più di mille articoli di fact-checking che nel 2023 hanno smentito le false narrative nei Paesi in campagna elettorale

L’ambientalismo europeo al bivio del Green Deal

Con le elezioni europee alle porte si sente la necessità di una stabilità normativa in materia ambientale e si iniziano a fare i conti con gli obiettivi raggiunti e con quelli che sembrano invece dimenticati. Tra questi si inserisce il Green Deal, una normativa ormai a un bivio: è stato portatore di cambiamento e sostenibilità o è destinato a finire nel dimenticatoio?

L’Europa e il giornalismo: i sogni per sempre giovani di Antonio Megalizzi

Il giovane reporter trentino, ucciso nel 2018 a Strasburgo, incarnava il meglio dei valori europei. La fondazione a lui intitolata e il progetto radiofonico a cui collaborava continuano il suo lavoro: promuovere, difendere e raccontare a tutti l’esperienza dell’Europa unita

Prismag è molto più di un mensile

Settimanale, colorata, esclusiva. La nostra newsletter, Rifrazione, ti offre una storia extra e gratuita ogni domenica e ti aggiorna sulle nostre iniziative e uscite. Iscriviti e... ne leggerai di tutti i colori!