0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Voci di una generazione: la Serbia tra speranze, delusioni e un futuro incerto

In Serbia, in migliaia, delusi dai risultati elettorali, sono scesi in strada richiamando la memoria delle proteste anti-Milošević di fine anni Novanta. Sono soprattutto i più giovani che, dopo le speranze di avvicinamento all’Ue, vedono il loro futuro incerto in un Paese dominato dal Partito Progressista Serbo

Articolo a pagamento

Lo sappiamo: il paywall è odioso.
Ma il nostro giornale vive solo grazie ai suoi lettori.
Per questo alcuni nostri articoli, come questo, sono riservati a chi acquista la nostra rivista e si abbona. Diamo ai nostri abbonati la rivista completa, con notizie originali e fonti e voci esclusive.
Cerchiamo di essere più indipendenti possibili perché crediamo che solo così possiamo garantire ai lettori un'informazione priva di condizionamenti.
Se anche tu credi nella nostra missione, unisciti a noi acquistando una copia o abbonandoti al progetto!

Se hai già acquistato il numero o una collezione, accedi qui.

Articoli correlati

Anche l’Erasmus ha sconfitto la pandemia

Quello in corso è il vero anno di ripartenza per le mobilitazioni degli studenti. Il progetto che dal 1987 identifica l’Unione Europea è in salute e cresce ancora

Gruppo della Creta. Storia di resistenza a teatro

I lavoratori della compagnia della Creta sono abituati a paghe basse, straordinari e mestieri che si sommano. Quest’anno per loro sarà uno spartiacque. Ma per una rivoluzione dei diritti dello spettacolo serve una nuova identità di categoria

L’acqua come arma e risorsa nella politica internazionale

Nonostante sia riconosciuta a livello internazionale come la risorsa fondamentale per garantire la vita, spesso l’acqua è utilizzata come arma nella politica internazionale

La politica che va contro il nostro futuro

Se una delle cause della denatalità è la lunga permanenza dei giovani nella famiglia d’origine, vale la pena chiedersi cosa abbia fatto o non fatto la politica negli ultimi dieci anni per permettere loro di diventare adulti

Portare il mostro a lavoro: la salute mentale nel precariato

L’instabilità occupazionale influenza la salute mentale dei giovani e la loro possibilità di immaginare il futuro. Ne abbiamo parlato con Eva, che ha frequentato il Centro diurno per la salute mentale dell’Asl Roma 2, e Francesca Carrani, specializzanda in Psichiatria

Prismag è molto più di un mensile

Settimanale, colorata, esclusiva. La nostra newsletter, Rifrazione, ti offre una storia extra e gratuita ogni domenica e ti aggiorna sulle nostre iniziative e uscite. Iscriviti e... ne leggerai di tutti i colori!