0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Le donne in Polonia non abbassano la guardia: la lotta per i diritti riproduttivi continua

La lotta delle donne in Polonia per i loro diritti riproduttivi continua, nonostante le promesse di liberalizzazione dell’aborto fatte dal primo ministro Tusk. L’eredità del movimento di protesta delle donne contro le restrizioni sull’interruzione volontaria di gravidanza si è riversata nelle urne, nonostante la reazione conservatrice, nutrendo le speranze per un futuro diverso per il Paese

Articolo a pagamento

Lo sappiamo: il paywall è odioso.
Ma il nostro giornale vive solo grazie ai suoi lettori.
Per questo alcuni nostri articoli, come questo, sono riservati a chi acquista la nostra rivista e si abbona. Diamo ai nostri abbonati la rivista completa, con notizie originali e fonti e voci esclusive.
Cerchiamo di essere più indipendenti possibili perché crediamo che solo così possiamo garantire ai lettori un'informazione priva di condizionamenti.
Se anche tu credi nella nostra missione, unisciti a noi acquistando una copia o abbonandoti al progetto!

Se hai già acquistato il numero o un abbonamento, accedi qui.

Articoli correlati

La lotta delle donne di Gaza per sopravvivere all’assedio

Anche in guerra si ha il ciclo, si è incinte, si partorisce. L’assedio di Israele che non lascia passare gli aiuti umanitari è una minaccia concreta alla sopravvivenza delle donne della Striscia. Dall’Italia, Gaza Freestyle risponde alle richieste delle sorelle palestinesi

Per la parità di genere alle tenniste manca l’ultimo set

Negli anni Settanta una giovane Billie Jean King decideva di fondare un’associazione che potesse tutelare pienamente le tenniste dell’era Open: la Wta, Women’s Tennis Association. Cinquant’anni dopo, le pari opportunità nei tornei femminili sembrano ancora fin troppo lontane

Storia di Marguerite Higgins, la cronista che rese il giornalismo di guerra accessibile alle donne

Corrispondente di guerra che coprì la Seconda guerra mondiale, la guerra in Corea e quella in Vietnam, nel 1951 Higgins fu la prima donna a vincere il premio Pulitzer per il giornalismo internazionale

La condizione femminile in Ruanda: tra l’emancipazione e la violenza di genere

Dopo il genocidio del 1994, le donne ruandesi hanno giocato un ruolo chiave nella ricostruzione del Paese, arrivando a occupare il 64 per cento dei posti governativi. Nonostante ciò, la disparità socioeconomica e la violenza di genere rimangono problemi significativi

Cos’è l’husband stitch e quali sono le conseguenze: il racconto di chi l’ha vissuto

Sul tema dell’husband stitch c’è sempre stata molta confusione: non si capiva se fosse solo uno scherzo o una orribile verità. Sono molte le donne che si sono accorte di essere vittima di malasanità solo anni dopo il parto. Ora ne parlano

Iscriviti a Rifrazione, la nostra newsletter

Mensile, breve, colorata. La nostra newsletter è pensata per essere poco invasiva e tenerti aggiornato sulle nostre iniziative e uscite. Iscriviti e... ne leggerai di tutti i colori, una volta al mese