0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Gruppo della Creta. Storia di resistenza a teatro

I lavoratori della compagnia della Creta sono abituati a paghe basse, straordinari e mestieri che si sommano. Quest’anno per loro sarà uno spartiacque. Ma per una rivoluzione dei diritti dello spettacolo serve una nuova identità di categoria

Articolo a pagamento

Lo sappiamo: il paywall è odioso.
Ma il nostro giornale vive solo grazie ai suoi lettori.
Per questo alcuni nostri articoli, come questo, sono riservati a chi acquista la nostra rivista e si abbona.
Cerchiamo di essere più indipendenti possibili perché crediamo che solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione priva di condizionamenti.
Se anche tu credi nella nostra missione, unisciti a noi acquistando una copia o abbonandoti al progetto!

Se hai già acquistato il numero o un abbonamento, accedi qui

Articoli correlati

Voci di una generazione: la Serbia tra speranze, delusioni e un futuro incerto

In Serbia, in migliaia, delusi dai risultati elettorali, sono scesi in strada richiamando la memoria delle proteste anti-Milošević di fine anni Novanta. Sono soprattutto i più giovani che, dopo le speranze di avvicinamento all’Ue, vedono il loro futuro incerto in un Paese dominato dal Partito Progressista Serbo

Ricchi, subito e senza lavorare: il metodo fuffa guru

Sui social si raccontano multimilionari e promettono di cambiarti la vita grazie a corsi e consulenze miracolose. Sono i fuffa guru, il Gatto e la Volpe dei social pronti a mostrare la strada per il nuovo Paese dei balocchi: Dubai. Ne abbiamo parlato con Germano Milite, giornalista esperto di business digitali

Il diritto al lavoro nell’era del precariato

Il mercato del lavoro è caratterizzato da precarietà e forme contrattuali flessibili. Il lavoratore è tutelato dalla legge? Ecco come si è arrivati a questo punto, dove il futuro appare sempre più incerto

Figli di un mondo adulto fragile

La fotografia dei giovani tra i diciotto e i trentaquattro anni restituisce l’immagine di una generazione in equilibrio precario. Ma secondo il pedagogista Guido Tallone, «la vera fragilità oggi è negli adulti»

Sfruttati, sottopagati, invisibili: la precarietà dei giornalisti italiani

C’è chi scrive per intrattenerci durante gli scrolling quotidiani, chi sta nelle agenzie di stampa per informarci e chi fa reportage per mostrarci cosa accade nel mondo. Sono i giornalisti e le giornaliste in Italia che appartengono a un’unica generazione, quella precaria

Iscriviti a Rifrazione, la nostra newsletter

Mensile, breve, colorata. La nostra newsletter è pensata per essere poco invasiva e tenerti aggiornato sulle nostre iniziative e uscite. Iscriviti e... ne leggerai di tutti i colori, una volta al mese